Difficile da digerire ma sicuramente da superare, la sconfitta che l’Alma Patti ha rimediato domenica 13 dicembre contro l’attuale capolista del Girone Sud Brixia Brescia.

Le siciliane del presidente Attilio Scarcella hanno giocato come sempre buon basket, gestito bene per due quarti, salvo poi rimettere tutto in gioco nella seconda parte di gara perdendo 75-81.

Coach Mara Buzzanca ha scelto di dare minuti nella gara anche ad una delle scommesse sposate dall’Alma quest’anno: Rossana Boccalato, classe ’99.

Uscire dalla panchina e dare minuti di qualità non è mai facile, ma il cammino in campionato dell’ala ex Viterbo è finora positivo: 50 per cento al tiro, 37 rimbalzi e 4 assist, una stoppata difensiva in 10 gare giocate la premiano nella valutazione.

Sicuramente abbiamo affrontato una squadra molto preparata sia tecnicamente che tatticamente – spiega Boccalato –  È stata una gara ad alti livelli, siamo arrivate ad avere anche un vantaggio di oltre 10 punti. Purtroppo ci ha penalizzato nel terzo quarto il loro schieramento difensivo e qualche appoggio facile sbagliato durante i 40 minuti giocati“.

Quella siciliana è la prima esperienza lontana da casa per l’atleta laziale.

Personalmente sto passando un anno importante, il primo così lontano da casa. Devo lavorare molto ancora sotto vari aspetti, ma lo staff tecnico e le compagne di squadra mi stanno aiutando tanto. Il campionato è ancora lungo e noi abbiamo la voglia giusta di lavorare ed affrontare le avversarie.
Come dice la nostra allenatrice è imparando a superare le difficoltà, riconoscendo i propri limiti, senza trovare alibi, che faremo sicuramente un salto di qualità e diventeremo così una squadra completa“.