In poco più di un’ora e dieci minuti di gioco l’Alma Patti Basket batte Cus Cagliari 48-67 chiude la regular season e raggiunge l’obiettivo prefissato, cioè ottenere il quinto posto in classifica in ottica play-off. 

Un risultato voluto e costruito con estrema consapevolezza già nel primo quarto, dove le siciliane del presidente Attilio Scarcella hanno spinto subito sull’acceleratore, costringendo il Cus ad inseguire. Dopo 4’ giocati Galbiati e Stoichkova, insieme a Llorente, portano l’Alma già sul +6 (4-10). Le padrone di casa di coach Federico Xaxa si affidano a capitan Striulli e Ljubenovic ma una tripla di Katrin Stoichkova, 4 punti di Galbiati e 5 punti consecutivi finali di una ritrovatissima Giorgia Manfrè permettono alle siciliane di dilagare già nel primo quarto sul 6-22. 

Nelle restanti frazioni la formazione di coach Mara Buzzanca e dell’assistant coach Laura Perseu ha gestito proprio uno scarto di 20 punti, confermando ad ogni azione le qualità di un gruppo che in sette mesi ha cambiato volto conquistando, partita dopo partita, consapevolezza individuale e qualità di grande pallacanestro collettiva.

Virginia Galbiati concluderà la gara con 22 punti in 28 minuti giocati con 5 assist, 3 rimbalzi e 3 palle perse; Katrin Stoichkova con 15 punti, il 100% da tre, 2 assist e 7 rimbalzi; Victoria Llorente con 11 rimbalzi, 3 assist e 2 palle recuperate, Marta Verona con 8 punti e il 100% al tiro; Giorgia Manfrè è tornata in doppia cifra con 11 punti e il 60 per cento al tiro; Rosa Cupido in regia ha chiuso con 6 rimbalzi e 4 assist. Boccalato e Sciammetta hanno contribuito a questa vittoria con i soliti minuti di qualità a cui hanno abituato il team. 

A fine match, intervistata da Directa Sport TV, coach Mara Buzzanca ha dichiarato

Con questa vittoria abbiamo raggiunto il quinto posto ed era quello che ci meritavamo. Era quello in cui speravamo dal momento in cui abbiamo trovato i giusti equilibri in questa stagione. Dopo un inizio difficile, la seconda parte di campionato ha dimostrato quello che siamo. Il quinto posto è il coronamento di un campionato fatto bene, chiaramente ci aspettano ora i play-off. Dobbiamo resettare un attimo, poi servirà trovare tutti gli elementi che sono necessari per giocare la post season: ci vuole prontezza mentale, capacità di non sbagliare, sappiamo che durante i play-off ogni errore costa caro e che anche 30 secondi possono essere fatali. Non sarà consentito sbagliare, chi avrà più esperienza avrà la meglio”.

Imbeccata su Galbiati e Stoichkova la coach pattese ha dichiarato.

“Abbiamo un quintetto di giocatrici di esperienza, che hanno giocato questi campionati e gli stessi play-off e anche persone che non lo hanno fatto, ma sono in crescita. Per questo sono contenta dell’equilibrio che abbiamo creato tra panchina e le cinque giocatrici in campo. Ognuna di loro sà cosa fare. Katrin (Stoichkova n.d.r) quando è arrivata a Patti non era questa giocatrice. Era un po’ timida, ora è una delle nostre migliori difensore e oggi ha fatto una partita incredibile. Gioca con la testa e sta imparando ad utilizzare il suo fisico. Ha 22 anni e ha tanto da imparare. Da qui a distanza di anni sarà una giocatrice di cui sentiremo parlare. Dipenderà da quello che vorrà lei”.

Poche settimane di stop prima di aprire la serie dei Quarti di Finale contro La Bottega del Tartufo Umbertide.

 

Cus Cagliari – Alma Patti 48-67

Parziali: 6-22, 14-17, 18-17, 10-11 

 

Cagliari: Puggioni 3, Striulli 11, Caldaro 6, Prosperi 4, Ljubenovic 8, Zavalloni, Martis ne, Sais 4, Sorbellini 2, Petrova 4, Madeddu 2, Niola 4. All: Xaxa

Patti: Llorente 5, Stoichkova 15, Galbiati 22, Cupido 4, Verona 8, Sciammetta, Boccalato 2, Manfrè11. All.: Buzzanca, Ass.all.: Perseu